Giancarlo Zilio

 

Chi ha paura della matematica?

 

www.chihapauradellamatematica.org

 

 

 

PRESENTAZIONE

 

q        Tu, lettore di queste pagine, sei con ogni probabilità un allievo delle scuole medie superiori, o magari uno studente universitario che non ha avuto, per un motivo o per l’altro, una preparazione matematica adeguata, e si trova ora in difficoltà.

O forse sei soltanto una persona curiosa di riscoprire qualche questione che non ha mai davvero capito, anche perché proposta, a suo tempo, sbrigativamente, con troppa “fretta di andare avanti nel programma” e poca problematicità; o con troppa seriosità e poca letizia.

“Chi ha paura della matematica?” non ti nasconderà i “punti critici” del pensiero, ma nel contempo eviterà come la peste le complicazioni artificiose, e ti aiuterà a riflettere senza annoiarti.

Benvenuto!

 

q          Noterai che ogni tanto fa la sua comparsa una piccola freccia   :

bene, vuol dire che sul sito internet abbinato all’opera (www.chihapauradellamatematica.org)   il “clic” col mouse in quella posizione attiverà un collegamento ipertestuale (link) ad un’altra sezione, a un altro sito, o a materiali complementari (correzioni di esercizi, approfondimenti)   i quali, anche per ragioni di economia, sono presenti solo sul web e non su carta.

 

q          Potrai osservare che ogni argomento è organizzato in modo da stare (tranne pochissime eccezioni) su di una singola pagina, o su coppie di pagine collocate una di fianco all’altra, così da poter essere consultabili simultaneamente.

Questo dovrebbe facilitare l’apprendimento, insieme alla scelta di andare a capo, sovente, anche prima della fine della riga, se si suppone che tale suddivisione della frase ne agevoli la lettura.

 

q       Allo stesso modo, se un insegnante volesse sfruttare questi materiali (da Internet) per delle videoproiezioni, o con la L.I.M. (Lavagna Interattiva Multimediale), può contare sul fatto che, in generale, una sezione completa di un argomento si può far stare su di una sola videata.

 

E’ più facile far lezione quando lo studente sul suo banco ha a disposizione il libro aperto, alla stessa pagina che compare in formato gigante sulla parete o sullo schermo della L.I.M. !

 

Fra l’altro, se si clicca su di una formula, questa viene “zoomata”, ingrandita, con bell’effetto grafico e migliore leggibilità, sia nella videoproiezione o L.I.M. che sul monitor del proprio computer.

 

♥    Qualunque somma di denaro venga ricavata da quest’opera, sarà donata ai poveri (missioni
       africane, San Vincenzo … ): nulla, ma proprio nulla, dei diritti commerciali, rimane all’autore.

Ecco un ottimo motivo in più per dire: “Sì, la compro!”

 

♥    Dedico queste lezioni a chi ha cercato di insegnarmi, con l’esempio, che non c’è gioia senza una
       vita laboriosa: mio padre Mario e mia madre Maria, dall’altra parte del ponte.

 

Giancarlo Zilio